5 libri sul recruiting da non perdere - Blog Performa HR

5 libri sul recruiting da non perdere

libri sul recruiting

5 libri sul recruiting da non perdere

Una formazione costante è fondamentale in ogni professione. In Italia sono numerosi gli eventi dedicati al mondo HR: convegni, conferenze e workshop costituiscono un’importante occasione di aggiornamento. Tuttavia un buon libro, soprattutto se scritto da un esperto, è sempre una risorsa preziosa che offre anche il vantaggio di approfondire e riflettere seguendo i propri ritmi.

Abbiamo dunque selezionato cinque libri sul recruiting che vi consigliamo di leggere: sono tutti redatti da professionisti delle risorse umane con una solida esperienza nella selezione e contengono spunti interessanti.
Buona lettura!

Social Recruiter. Strategie e strumenti digitali per i professionisti HR

di Anna Martini e Silvia Zanella - FrancoAngeli, 2017 

Il social recruiting è una realtà: la ricerca dei candidati non può più prescindere dall’utilizzo dei social media. Anna Martini e Silvia Zanella forniscono delle risposte concrete alle domande più frequenti sull’uso di questi strumenti nella selezione: come trovare profili interessanti su LinkedIn e Facebook? I video nel processo di recruiting servono davvero? Come coinvolgere i colleghi in una strategia di employer branding?

Il libro delinea la figura del recruiter 2.0 partendo da competenze e skill, per poi descriverne la giornata-tipo tra attività, strumenti e modalità di collaborazione con le altre aree aziendali. Infine presenta uno sguardo più allargato alle risorse digitali per il mondo HR, dai blog ai software, alle opportunità dell’intelligenza artificiale.

Le autrici: Anna Martini lavora dal 2001 nelle Risorse Umane ed è Digital HR Manager & Personal Branding Strategist presso il Gruppo Lavorint; Silvia Zanella si occupa da sempre di digital marketing per le più grandi aziende di Risorse Umane, da Jobpilot a Monster, da Xing a The Adecco Group.

Perché leggerlo: è un manuale ricco di esempi e suggerimenti pratici da mettere subito in atto per usare con successo il social recruiting.

Tra i libri sul recruiting, questo in particolare è rivolto a chi inizia a muovere i primi passi nel mondo delle risorse umane e vuole avere riferimenti precisi e concreti su come impostare e gestire il processo di selezione; ma è utile anche per gli HR manager esperti, che vi troveranno approfondimenti sulle singole fasi.

Il libro affronta infatti l’intero iter del recruiting, dalle job analysis e job description alle diverse modalità di ricerca dei candidati, dalle fasi di valutazione attraverso test ai colloqui individuali e di gruppo fino all’assessment center.

L’autore: Piero Vigutto è consulente, HR Temporary Manager e autore di numerosi saggi di psicologia del lavoro. Collabora con il periodico online Senza Filtro - Notizie dentro il lavoro.

Perché leggerlo: analizza nel dettaglio procedure, metodi e strumenti per il recruiting in modo specifico per le esigenze delle piccole e medie imprese.

La figura dell’head hunter non è più misteriosa come un tempo: una volta dei cacciatori di teste non si conosceva nemmeno il nome, oggi invece i loro profili si trovano facilmente su LinkedIn. Nel mondo digitale anche questa professione è cambiata, diventando nel contempo ancora più rilevante nel recruiting di profili di alto livello, dove spesso è necessario andare “oltre i social e gli algoritmi” e mettere in campo la professionalità e l’esperienza di chi sa come cercare, selezionare e inserire un manager all’interno di un’organizzazione.
“Fare l’Head Hunter - si legge sulla quarta di copertina - è un mestiere che non si improvvisa, che costa rigore e sacrificio, che va vissuto avendo forti valori dentro, che porta a dire alcuni no a volte, ma che sa regalare la più grande delle soddisfazioni: collocare le giuste competenze nel giusto contesto.”

L’autore: Gabriele Ghini è un head hunter dal 1989, specializzato in ricerche di top manager per multinazionali e per grandi società familiari italiane e straniere. È Managing Director di Transearch International Italy, Presidente di ProperDelMare Consulting e docente del master internazionale di Corporate Communication all’Università Cattolica di Milano.

Perché leggerlo: è il racconto reale di episodi autobiografici, ricordi e riflessioni di chi vive in prima persona la professione del cacciatore di teste.

La selezione del personale. Come scegliere il candidato migliore ai tempi del web 

di Claudio G. Cortese e Andrea Del Carlo - Raffaello Cortina Editore, 2017

I due autori avevano già scritto un libro sul recruiting nel 2008: questa nuova edizione “ai tempi del web”, come recita il sottotitolo, dà ampio spazio all’uso di Internet e dei social network per la ricerca e la selezione dei candidati più idonei.
Il libro presenta un reale percorso di recruiting in tutte le sue fasi: definizione del profilo, ricerca, convocazione al colloquio, stesura del profilo psico-professionale e valutazione. Per ogni momento della selezione vengono proposti esempi di materiali come test, prove di gruppo, brani di colloqui e schede di valutazione.

Gli autori: Claudio G. Cortese è professore ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso il dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino; Andrea Del Carlo, psicologo del lavoro e delle organizzazioni, ha ricoperto ruoli manageriali all’interno di realtà aziendali di medio-grandi dimensioni.

Perché leggerlo: evidenzia numerosi esempi e tecniche indispensabili per ogni recruiter.

Come mai alcuni recruiter non hanno successo e continuano a passare da un’azienda all’altra senza risultati? Steven Mostyn non ha dubbi: perché non hanno mai imparato i principi di base della professione. Questo è il motivo per cui Recruiting 101 è citato in tutti gli elenchi di libri sul recruiting: spiega infatti come sviluppare le 15 capacità fondamentali del selezionatore, con dettagliate istruzioni per diventare esperti dei principali strumenti, dai social media alle piattaforme per il recruiting.

Il libro è pensato soprattutto per i consulenti HR e per i responsabili delle agenzie di ricerca e selezione.

L’autore: Steven Mostyn è uno dei più noti esperti statunitensi di recruiting e di talent acquisition. Si è occupato di ricerca e selezione delle risorse umane per alcune delle più grandi aziende statunitensi, tra le quali BP, IBM, Oracle e Walmart.

Perché leggerlo: per avere una visione completa della professione del recruiter.

 

Avete letto alcuni di questi libri sul recruiting o altri che vi sono piaciuti e che volete consigliare? Scrivetelo nei commenti, saremo lieti di approfondire i vostri suggerimenti nei prossimi articoli.

Lascia una risposta

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. (I campi richiesti sono contrassegnati *)

Puoi usare i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>