Cos’è un Applycant Tracking System (ATS)? Vantaggi e nuovi trend dei software per il recruiting.

Reclutare nuovi talenti in linea con la propria ricerca è una sfida importante per ogni azienda. Per questo motivo la gestione del processo di recruiting in azienda è uno degli aspetti del mondo HR che maggiormente è stato interessato dalle influenze delle nuove tecnologie.

trend HR per il 2022, visti in un nostro articolo, evidenziavano come nel processo di reclutamento saranno introdotte nuove tendenze innovative e tecnologiche. Strumenti come HRIS e Applycant Tracking System (ATS) rappresenteranno sempre di più questo cambiamento, inserendo strumenti e tecnologie per diventare sempre più un efficace strumento per raggiungere obiettivi di selezione ed ottenere un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.

Prima di passare ai trend, scopriamo insieme caratteristiche e vantaggi di questi software.

Cos’è un Applycant Tracking System (ATS) e perché utilizzarlo 

Un Applicant Tracking System (ATS) è un software la cui utilità è quella di garantire una gestione completa, ottimale e centralizzata del recruiting in azienda.  

Molto simile ad un customer relationship management (CRM) system, l’Applicant Tracking System consente alle organizzazioni di: 

  • raccogliere i dati dei candidati 
  • organizzare i dati raccolti 
  • gestire ogni fase del processo di recruiting 

Una volta compreso cosa sia un Applicant Tracking System (ATS) e per cosa è utile, diventa semplice intuire perché utilizzarlo e quindi accettare che per un’azienda possa essere di grande aiuto e fare la differenza. 

 Per le aziende, in particolar modo di medie-grandi dimensioni, provvedere personalmente alla visione e alla scrematura delle centinaia di cv che arrivano in risposta ad un’offerta di lavoro, sarebbe un’impresa troppo dispendiosa, in termini di tempo per i recruiter a cui è affidato il compito. 

 È per questo motivo che la maggior parte delle grandi aziende ma anche molte piccole organizzazioni, scelgono di affidarsi ad un software di reclutamento che permette ai reclutatori di concentrarsi sui candidati che l’ATS ha identificato come un’ottima corrispondenza rispetto alla ricerca impostata, piuttosto di esaminare ogni singolo cv pervenuto. 

Appare dunque chiaro come i dati siano la base da cui partire per ottenere talenti in un modo più intelligente, efficiente e rapido. Un obiettivo raggiungibile grazie ad un Applicant Tracking System (ATS). 

Le funzionalità principali di un Applycant Tracking System (ATS) 

Gli Applicant Tracking System (ATS) possono essere utilizzati dalle organizzazioni per molteplici scopi, grazie alla pluralità delle loro funzioni.

Tra gli scopi per cui l’ATS può essere impiegato, troviamo:

  • la pubblicazione di annunci di lavoro nel sito dell’azienda e nelle Job board
  • lo screening delle candidature
  • l’organizzazione dei CV 
  • l’organizzazione dei colloqui 
  • questionari di pre-screening
  • video-colloquio
  • social recruiting 
  • reportistica
  • gestione GDPR

Utile ad una moltitudine di scopi quindi, l’utilizzo di un ATS può tradursi in diversi vantaggi per le aziende.

I vantaggi dell’Applycant Tracking System (ATS) per le aziende 

Affidarsi a questi software di reclutamento rappresenta oggi l’unica scelta da fare per acquisire un vantaggio competitivo nell’assunzione dei talenti migliori, rispetto alle imprese concorrenti ma anche per quanto riguarda l’ottimizzazione delle attività di talent acquisition in azienda.

I vantaggi ottenibili grazie all’ATS, sono quindi legati ad un miglioramento di metriche come:

  • tempo
  • costo
  • qualità del candidato

Il lavoro del recruiter diviene infatti notevolmente più semplice, ottenendo un grande risparmio di tempo grazie ad una “preselezione” dei candidati eseguita dal software; infatti, quest’ultimo svolge una selezione tra i candidati più in linea con la posizione aperta.

I trend futuri degli Applycant tracking system (ATS) 

Anche gli Applicant Tracking System, influenzati dai trend HR, si approcceranno al mercato in differenti modalità. 

Qui sotto abbiamo selezionato alcuni dei macro-trend, per noi più interessanti della categoria: 

  1. Team collaboration 
  2. Recruiting basato sui dati 
  3. Flessibilità lavorativa 
  4. Reclutamento sui social  
  5. Business Intelligence 
  6. Recruiting Marketing 
  7. Brand reputation/Employer branding 
  8. Intelligenza Artificiale (AI) 
  9. Analisi predittive 

Alla base di questa ottimizzazione oggi possibile grazie alle nuove tecnologie, è però fondamentale la figura del recruiter, il quale in un contesto in cui la digital transformation avanza, deve essere preparato al cambiamento in atto nelle organizzazioni e pronto ad utilizzare le innovazioni in grado di ottimizzare i processi aziendali. 

Per saperne di più su questi Applicant Tracking System (ATS) e scoprirne le funzionalità e i suoi vantaggi, è possibile prenotare una demo con noi sul sito di Performa Recruit.

Continuate a seguire il Blog HR  per essere sempre aggiornati e se volete segnalarci un trend o una tecnologia utile per la vostra selezione, lasciateci un vostro commento.